Gotye feat. Kimbra ‘Somebody That I Used to Know’ traduzione testo e video

‘Somebody That I Used to Know’ è un brano musicale del cantautore belga Gotye estratto come secondo singolo dal suo terzo album di inediti, Making Mirrors, e cantato in collaborazione con Kimbra. Il brano è stato scritto dallo stesso Gotye, a proposito delle proprie esperienze nei rapporti sentimentali

Gotye_featuring_Kimbra_-_Somebody_That_I_Used_to_Know.png

Il singolo ha conquistato anche il mercato europeo, riscuotendo molto successo in Belgio, Regno Unito, Irlanda, Germania e Austria dove è volato alla #1. In Polonia, ha mantenuto la #1 per 18 settimane, divenendo il più grande successo di sempre della Polskie Radio Program.

Testo ‘Somebody That I Used to Know’ di Gotye feat. Kimbra

Now and then I think of when we were together
Like when you said you felt so happy you could die
Told myself that you were right for me
But felt so lonely in your company
But that was love and it’s an ache I still remember

You can get addicted to a certain kind of sadness
Like resignation to the end
Always the end
So when we found that we could not make sense
Well you said that we would still be friends
But I’ll admit that I was glad that it was over

But you didn’t have to cut me off
Make out like it never happened
And that we were nothing
And I don’t even need your love
But you treat me like a stranger
And that feels so rough
You didn’t have to stoop so low
Have your friends collect your records
And then change your number
I guess that I don’t need that though
Now you’re just somebody that I used to know

Now and then I think of all the times you screwed me over
But had me believing it was always something that I’d done
And I don’t wanna live that way
Reading into every word you say
You said that you could let it go
And I wouldn’t catch you hung up on somebody that you used to know…

But you didn’t have to cut me off
Make out like it never happened
And that we were nothing
And I don’t even need your love
But you treat me like a stranger
And that feels so rough
You didn’t have to stoop so low
Have your friends collect your records
And then change your number
I guess that I don’t need that though
Now you’re just somebody that I used to know

I used to know
That I used to know

Somebody…

Traduzione

[Gotye:]
Di quando in quando penso a quando stavamo insieme
Come a quando hai detto che eri così felice che saresti potuta morire
Ho detto a me stesso che eri giusta per me
Ma mi sentivo così solo in tua compagnia
Ma quello era amore ed è un dolore che ricordo ancora

Si può diventare dipendenti da tale tipo di tristezza
Come la rassegnazione alla fine, sempre alla fine
Perciò quando abbiamo scoperto che no avremmo potuto avere un senso
Beh, hai detto che saremmo potuti essere ancora amici
Ma ammetterò che ero contento che fosse finitaMa non dovevi tagliarmi fuori
Far finta che non fosse mai successo e che noi non fossimo stati niente
Non mi serve neppure il tuo amore
Ma tu mi tratti come un estraneo e sembra così brutale
No, non dovevi abbassarti a tanto
Lasciare che i tuoi amici collezionino i tuoi messaggi [vocali] e poi cambiare numero
Credo di non aver bisogno di questo, anche se
Adesso sei solo qualcuno che un tempo conoscevo

Adesso sei solo qualcuno che un tempo conoscevo
Adesso sei solo qualcuno che un tempo conoscevo

[Kimbra:]
Di quando in quando penso a tutte le volte che mi hai fregato
Ma mi hai fatto credere che era sempre qualcosa che avevo fatto io
Ma non voglio vivere così
Leggendo tra le righe di ogni parola che pronunci
Hai detto che avresti potuto lasciar perdere
E ti avrei beccato a uscire con qualcuno che un tempo conoscevi

[Gotye:]
Ma non dovevi tagliarmi fuori
Far finta che non fosse mai successo e che noi non fossimo stati niente
Non mi serve neppure il tuo amore
Ma tu mi tratti come un estraneo e sembra così brutale
No, non dovevi abbassarti a tanto
Lasciare che i tuoi amici collezionino i tuoi messaggi [vocali] e poi cambiare numero
Credo di non aver bisogno di questo, anche se
Adesso sei solo qualcuno che un tempo conoscevo

[x2]
Qualcuno
(che un tempo conoscevo)
Qualcuno
(Adesso sei solo qualcuno che un tempo conoscevo)

(che un tempo conoscevo)
(che un tempo conoscevo)
(che un tempo conoscevo)
Qualcuno

Annalisa: guarda l’anteprima del video di ‘Senza Riserva’

Da oggi, mercoledì 21 marzo, si potrà vedere in anteprima esclusiva il video di “Senza Riserva”, il nuovo singolo di Annalisa sulla pagina Facebook di Warner Music Italy:www.facebook.com/WARNERMUSICITALY.

Annalisa-mentre tutto cambia3.jpg

Senza Riserva” anticipa la pubblicazione del suo secondo album di inediti “Mentre tutto cambia” in uscita il prossimo 27 marzo. Da lunedì 26 marzo sarà possibile ascoltare un pre-listening dell’intero album sul canale YouTube di Annalisa www.youtube.com/annalisaufficiale, mentre su iTunes lo si può preordinare: http://itunes.apple.com/it/preorder/mentre-tutto-cambia-deluxe/id510210070.

Il video, per la regia di Gaetano Morbioli,  si concentra sulla figura di Annalisa, sulle sue caratteristiche e sui suoi movimenti naturali ed eleganti, tutto ruota intorno a lei mentre interpreta il playback in modo delicato ed intimo.

Parallelamente ci sono due bambini che si rincorrono, si tengono per  mano, passeggino e giocano fra loro, momenti di spensieratezza e di allegria che sottolineano un sentimento d’amore “senza riserva alcuna”.

Marco Carta: ‘Necessità lunatica’ è il titolo del nuovo album, anticipato dal singolo ‘Mi hai guardato per caso’

A due anni dal precedente lavoro discografico, Marco Carta con un nuovo album di inediti. Il 10 aprile, infatti, verrà pubblicato “Necessità Lunatica”, il quarto disco del giovane cantante sardo (da martedì 27 marzo partirà su iTunes il pre-order dell’album: www.itunes.it/marcocarta).

cover.jpg

Il disco sarà anticipato in radio da venerdì 30 marzo da “Mi hai guardato per caso”.

I fan però potranno ascoltare da domani, sul canale ufficiale YouTube di Marco (www.youtube.com/marcocarta”, in anteprima il preascolto di 60 secondi del singolo, mentre lo si potrà acquistare dal 23 marzo in esclusiva sul portale Play.Me (www.playme.it) e dal 26 su tutti gli altri digital store.

In attesa del nuovo disco, Marco Carta ha ricevuto la nomination nella categoria “miglior cantante italiano” ai Kids’ Choice Awards 2012, il grande appuntamento di Nickelodeon che quest’anno festeggia la 25esima edizione.

Tutti i fan del cantante sardo lo possono votare fino a sabato 31 marzo, su: www.nicktv.it/kca

L’evento, quest’anno presentato da Will Smith, si terrà il prossimo 31 marzo a Los Angeles (in Italia sui canali di Nickelodeon – Sky 605 e 606 – martedì 3 aprile dalle ore 20.30)

Pino Daniele ‘Melodramma’ testo e video

‘Melodramma’ è la nuova canzone di Pino Daniele in rotazione radiofonica da venerdì 2 marzo 2012. Il brano fa farte e anticipa il nuovo album di inediti in uscita il 20 marzo dal titolo La Grande Madre.

Pino daniele-melodramma.jpg

Testo ‘Melodramma’ di Pino Daniele

Amore adesso puoi decidere
 Di entrare in scena e fingere
 In questo melodramma
 Si accendono le luci color tramonto
 Come il vestito che indossi per me
 

L’amore, l’amore si fa attendere
 Forse nel secondo tempo in un altro momento
 Ma in un momento tutto puó succedere
 Un battito di ali nel silenzio della vita
 

Rit : saliró tutte le scale del mondo
 Io saró alla fine del giorno ad aspettarti io saró
 Alla fine di questo ritorno saró
 Alla fine della strada Che ci porta al mare
 

La passione è fuoco e cenere
 Ed i colori che dipingono le tele
 Mettono a nudo la semplicità
 E siamo solo attimi da vivere così
 

Rit: saliró tutte le scale del mondo
 Io saró alla fine del giorno ad aspettarti
 io saró alla fine di questo ritorno saró
 Alla fine della strada che ci porta al mare

Bruce Springsteen ‘We Take Care Of Our Own’ traduzione testo e audio

‘We Take Care Of Our Own’ è il primo singolo estratto dal nuovo album di Bruce Springsteen, Wrecking Ball, uscito il 6 marzo 2012.

Diciassettesimo disco in studio dell’artista, che avrà undici canzoni inedite prodotte in collaborazione con Ron Aniello insieme allo storico manager di Springsteen, Jon Landau.

600px-Wetakecareofourown.jpg

Testo ‘We Take Care Of Our Own’ di Bruce Springsteen

I’ve been knockin’ on the door that holds the throne
 I’ve been lookin’ for the map that leads me home
 I’ve been stumblin’ on good hearts turned to stone
 The road of good intentions have gone dry as bone
 We take care of our own
 We take care of our own
 wherever this flag’s flown
 We take care of our own
 
From Chicago to new Orleans
 From the muscle to the bone
 From the shotgun shack to the superdome
 We yelled help but the cavalry stayed home
 There ain’t no one hearing the bugle blown
 We take care of our own
 We take care of our own
 Wherever this flag’s flown
 We take care of our own
 
Where’s the eyes, the eyes with the will to see
 Where’s the hearts, they run over with mercy
 Where’s the love that has not forsaken me
 Where’s the work that set my hands, my soul free
 Where’s the spirit to reign, reign over me
 Where’s the promise, from sea to shining sea
 Where’s the promise, from sea to shining sea
 Wherever this flag is flown
 Wherever this flag is flown
 Wherever this flag is flown
 
We take care of our own
 We take care of our own
 Wherever this flag’s flown
 
We take care of our own
 We take care of our own
 We take care of our own
 Wherever this flag’s flown
 We take care of our own

Traduzione

Stavo bussando alla porta del trono
Stavo cercando la mappa che mi conduce a casa
Stavo inciampando nei cuori buoni diventati di sasso
Quelle buone intenzioni si sono seccate come le ossa
Ci preoccupiamo per noi stessi
Ci preoccupiamo per noi stessi
In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata
Ci preoccupiamo per noi stessi

Da Chicago a New Orleans
Dal muscolo all’osso
Dal fucile da caccia
 Dalle baracca da caccia ai grandi palazzi
Avevamo bisogno di aiuto ma la cavalleria è rimasta a casa
Non c’è nessuno che sente la tromba suonare
Ci preoccupiamo per noi stessi
Ci preoccupiamo per noi stessi
In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata
Ci preoccupiamo per noi stessi
 
Dove sono gli occhi, gli occhi, gli occhi con il desiderio di vedere
Dove sono i cuori, che travolgono con misericordia
Dov’è l’amore che non mi ha abbandonato
Dov’è il lavoro che libererà le mie mani, la mia anima
Dov’è lo spirito che regna, regna su di me
Dov’è la promessa dal mare al mare splendente
Dov’è la promessa dal mare al mare splendente
In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata
In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata
In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata
 
Ci preoccupiamo per noi stessi
Ci preoccupiamo per noi stessi
In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata
Ci preoccupiamo per noi stessi
 Ci preoccupiamo per noi stessi
Ci preoccupiamo per noi stessi
In qualsiasi posto la bandiera sia sventolata
Ci preoccupiamo per noi stessi

Gianluca Grignani ‘Sguardi’ testo e video

Si intitola ‘Sguardi’ il nuovo singolo di Gianluca Grignani.

Il terzo estratto dal disco “Natura Umana” – pubblicato dal cantautore milanese lo scorso ottobre – sarà in rotazione radiofonica da venerdì 16 marzo, stesso giorno della partenza del nuovo tour nei club “Enjoy Natura Umana”.

grignani-natura umana.jpg

Testo ‘Sguardi’ di Giaanluca Grignani

Ma agli sguardi della gente,
ci hai mai fatto caso tu?
proprio quello che non dice,che non
dice mai che sente
e poi fa finta di niente…
a una madre che non vede, cos’ non
ci soffre più…
e ad un uomo che provvede
ed arriva a fine mese, proprio come
fossi tu…

Son tutti squardi che,
che non parlano ma sono proprio come
te
che ti senti un’altra foglia…
che va, finche il vento voglia,
tutti sguardi che, che non guardano
mai insieme chiedono perchè
siamo come una moneta,
lanciata su questo pianeta…

Ma uno sguardo che non sogna, che non
vede più un futuro…
e un bambino che non chiede,
perchè ancora sai ci crede
che abbiamo abbattuto il muro…

Son tutti squardi che,
che non parlano ma sono proprio come
te
che ti senti un’altra foglia…
che va, finche il vento voglia,
tutti sguardi che, che non guardano
mai insieme chiedono perchè
siamo come una moneta,
lanciata su questo pianeta…

Come onde così,
come sassi così,
noi rotoliamo senza darci un alibi….
come ombre così,
come nuvole, noi ci troviamo sempre
in equilibrio instabili…
oh, oh….

Son tutti squardi che,
che non parlano ma sono proprio come
te
che ti senti un’altra foglia…
che va, finche il vento voglia,
tutti sguardi che, che non guardano
mai insieme chiedono perchè
siamo come una moneta,
lanciata su questo pianeta…

Valerio Scanu ‘Amami’ testo e audio

‘Amami’ è il nuovo singolo di Valerio Scanu in rotazione nelle radio dal 9 marzo scorso. Il brano anticipa l’uscita del nuovo cd del cantante dal titolo “Così diverso” in uscita il prossimo 20 marzo con etichetta EMI.

valerio-scanu-amami.jpg

Testo ‘Amami’ Valerio Scanu

Piccola sfiorami la mano davanti a questo cielo
 togliti di dosso le paure che hai
 chiudi gli occhi e guardami, nel tuo respiro, vivimi
 anche se il tuo dolore è forte amami.
 
E quando arriva sera,
 tu non aver paura pensa a me
 ora sorprendimi, con le tue braccia cercami…
 
Amami…
 Seguimi… amami, amami, amami…
 Io cercavo una stella
 e mi ritrovo con quella più bella,
 semplicemente fortunato
 adesso sono qui davanti a quel viso che,
 mi ha aperto il paradiso e tutto quel che c’è…
 
E quando arriva sera, tu non aver paura pensa a me
 ora sorprendimi tra le tue braccia cercami
 
Amami… sì, seguimi… no no…
 chi ti ha dato il male pagherà
 solo di fronte a me lo capirà
 per un tuo semplice sorriso io ti offro il paradiso
 e tutto quel che c’è
 
Ora sorprendimi, tra le tue braccia cercami… amami …
 seguimi… amami, amami, amami…
 Amami

Sonohra ‘The Sky Is Yours’ traduzione testo e audio

‘The Sky Is Yours’ è una sorta di pre-singolo in versione acustica che anticipa l’uscita del primo singolo vero e proprio, prevista nei prossimi mesi. Si tratta quindi di un regalo che i Sonohra hanno deciso di riservare ai loro fan, per ringraziarli del supporto dimostrato in questi 4 anni di musica insieme.

La canzone nella duplice versione, inglese ed italiana, sarà contenuto nel nuovo disco di inediti in uscita a maggio e che arriva a due anni dal precedente.

Sonohra, The Sky Is Yours, traduzione testo, audio

Testo ‘The Sky Is Yours’

Close your eyes, the monster is still there
Feeling strong, feeding on your silence
Save yourself, from the man who stole your sweet dreams
Feel the need of living consciously
And truly free

There’s no reason you should hide
Heal the bruises of the past
Don’t look back on what is lost
And live your life
Hatred is still haunting you
Close your eyes to reality
Cry your truth out loud tonight
The sky is yours

Run away, I tried to hide the fear
Silently it’s tearing un your soul
Pray your god, ‘couse the monster is the man you love more
than yourself and the need of feeling free and clean

There’s no reason you should hide
Heal the bruises of the past
Don’t look back on what is lost
And live your life
Hatred is still haunting you
Close your eyes to reality
Cry your truth out loud tonight
The sky is yours

You don’t know what laughing is
You don’t know what living is
If you want, you can defeat the pain
And the emptiness inside your soul
beneath the shame of memories
you can rise and break the pain

There’s no reason you should hide
Heal the bruises of the past
Don’t look back on what is lost
And live your life
Hatred is still haunting you
Close your eyes to reality
Cry your truth out loud tonight
The sky is all yours.
There’s no reason you should hide,
There’s no reason to give up
If you want the sky is yours.

Traduzione

Chiudete gli occhi, il mostro è ancora lì
 Sentendosi forte, nutrendosi di tuo silenzio
 Salva te stesso, da uomo che ha rubato i sogni d’oro
 Senti il ​​bisogno di vivere consapevolmente
 E veramente liberi

 Non c’è nessuna ragione si dovrebbe nascondere
 Curare i lividi del passato
 Non guardare indietro a ciò che è perduto
 E vivere la tua vita
 L’odio è ancora si aggira
 Chiudete gli occhi alla realtà
 Cry la tua verità stasera ad alta voce
 Il cielo è tuo

 Scappa, ho cercato di nascondere la paura
 In silenzio sta strappando delle Nazioni Unite la tua anima
 Pregate il vostro Dio ‘couse, il mostro è l’uomo che ami di più
 di te e la necessità di sentirsi libero e pulito

 Non c’è nessuna ragione si dovrebbe nascondere
 Curare i lividi del passato
 Non guardare indietro a ciò che è perduto
 E vivere la tua vita
 L’odio è ancora si aggira
 Chiudete gli occhi alla realtà
 Cry la tua verità stasera ad alta voce
 Il cielo è tuo

 Tu non sai quello che ridere è
 Tu non sai che cosa è vivere
 Se si desidera, è possibile sconfiggere il dolore
 E il vuoto dentro la tua anima
 sotto la vergogna dei ricordi
 si può salire e rompere il dolore

 Non c’è nessuna ragione si dovrebbe nascondere
 Curare i lividi del passato
 Non guardare indietro a ciò che è perduto
 E vivere la tua vita
 L’odio è ancora si aggira
 Chiudete gli occhi alla realtà
 Cry la tua verità stasera ad alta voce
 Il cielo è tutto tuo.
 Non c’è nessuna ragione si dovrebbe nascondere,
 Non c’è motivo di rinunciare
 Se si desidera che il cielo è tuo.

Annalisa ‘Senza riserva’ testo e audio

‘Senza riserva’ , il nuovo singolo di Annalisa che anticipa la pubblicazione del suo prossimo album di inediti “Mentre tutto cambia” in uscita il 27 marzo (Warner Music). Il singolo è in vendita su tutti gli store digitali da venerdì.

Questo nuovo lavoro la conferma interprete raffinata, istintiva, profonda e poliedrica ad un anno dal lusinghiero esordio con “Nali”.

Annalisa senza riserve.jpg

Testo ‘Senza Riserva’ Annalisa

Mi sorprende ritrovarti sulle scale quando torno a casa,
sorpreso di vedermi come se fosse la prima volta.
E racconto senza freni le mie gioie e i miei dolori
e tu mi sorridi e condividi tutto con me.

Io ti regalerò ogni singolo risveglio la mattina,
e poi lascerò i capelli scivolarmi fra le dita,
ti regalerò ogni singola carezza quando è sera.
Ho imparato già ad amarti senza più riserva alcuna.

Mi sorprendo a immaginarti sulla porta
quando torno a casa,
ansiosa di vederti e di scruutare ogni tua movenza.
E parlarti senza sosta dei miei ottimi propositi
nella vita e soprattutto verso te.

Io ti regalerò ogni singolo risveglio la mattina,
e poi lascerò i capelli scivolarmi fra le dita,
ti regalerò ogni singola carezza quando è sera.
Ho imparato già ad amarti senza più riserva alcuna.

Io ti regalerò, oooh.

Io ti regalerò ogni singolo risveglio la mattina,
e poi lascerò i capelli scivolarmi fra le dita,
ti regalerò ogni singola carezza quando è sera.
Ho imparato già ad amarti senza più riserva alcuna.
Senza più riserva alcuna.

Virginio Simonelli ‘Alice (Elis)’ testo e audio

‘Alice (Elis)’ è il primo singolo del cantautore Virginio, pubblicato il 16 marzo 2012 sull’ITunes Store e in rotazione radiofonica.

Il singolo anticipa l’uscita del nuovo album Ovunque, prevista per il 26 marzo e composto da 13 brani che vedono la firma di Saverio Grandi, Bungaro, Niccolò Agliardi e Roberto Casalino, oltre che dello stesso Virginio.

Virginio Simonelli, Alice (Elis), testo, audio

Testo Alice (Elìs) di Virginio Simonelli

Buona notte ancora
non credevo di poterti amare così
resta solo aria
mentre mi avvicino e lenta scivoli via
buona notte ancora
non credevo di poterti odiare così
voglio stare fermo
mentre ti allontani sorridendo va via
Alice non dimenticarti di asciugare il sangue
che hai lasciato sopra di me
Alice non dimenticarti
di tornare prima che sia buio dentro di te
ora brucia dentro
tutta questa rabbia per non essere io
stato capace di offrire
tutto cio’ che ho dentro
a chi chiedeva di più
Alice non dimenticarti di asciugare il sangue
che hai lasciato sopra di me
Alice non dimenticarti
di mostrare il volto
a chi verrà dopo di me
ora che sei te stessa
voglio farti male
voglio farti male.
Alice non dimenticarti di asciugare il sangue
che hai lasciato sopra di me
Alice non dimenticarti
di tornare prima che sia buio dentro di te
Alice non dimenticarti.