Musica: Pausini festeggia 20 anni di carriera tra inediti, rivistazioni e duetti

pausini.jpgVenti anni di carriera condensati in un album doppio, tra inediti, rivisitazioni e duetti con i più grandi della musica mondiale.

 Da Ennio Morricone a Michael Bublé, da Ray Charles a Charles Aznavour. E ancora, Miguel Bosè, Marc Anthony, Lara Fabian, Ivete Sangalo, Alejandro Sanz, Andrea Bocelli, James Blunt e Kylie Minogue.

 In tutto 38 tracce che raccontano 20 anni di carriera, da quando, a soli due anni, Laura Pausini intona, prima timidamente e poi sempre più decisa, Ramaya, hit del 1976, fino alla registrazione della piccola Paola, la bambina nata a febbraio dal compagno Paolo Carta, che dice per la prima volta ‘mamma’.

In mezzo c’è tutta la storia di una vita, che è soprattutto un omaggio ai suoi genitori, Gianna e Fabrizio che, presentando l’album oggi a Milano all’Hotel Armani, cita spesso, tra aneddoti divertenti e momenti di commozione.

 La cantante di Solarolo (Ravenna), 39 anni, è la più famosa italiana premiata al mondo. nel 2006 vince il Grammy Award, massimo riconoscimento che gli usa attribuiscono nel campo della muscia. Prima di lei solo Nino Rota, Domenico Modugno ed Ennio Morricone.

E proprio da Morricone parte il cd, da una collaborazione con il maestro che accetta di riarrangiare ‘La solitudine’ brano con cui la Pausini vince a Sanremo nel 1993. E’ la prima volta che Morricone arrangia un pezzo non scritto da lui.

 Tra gli altri produttori compaiono nel doppio cd (registrato in italiano e spagnolo) David Foster, Phil Ramone, Kc Porter, Rick Nowels, Humberto Gatica. E anche Madonna. Tanti anche i musicisti di altissimo profilo come Vinnie Colaiuta, Steve Ferrone, Nathan East, Tony Franklin, Luca Scarpa e Sergio George.

Tra le orchestre che hanno suonato con lei a questo progetto la London Simphony orchestra, la Roma Sinfonietta’s Orchestra, la Czech national Symphony Orchestra (diretta da Morricone).

Miley Cyrus aliena, il mini-twerking agli Ema 2013 di Amsterdam -Foto

Miley Cyrus, twerking, EmaUn’aliena che sbarca da un’astronave: si presenta così Miley Cyrus agli Ema di Amsterdam.

Non riesce a rinunciare a un accenno di twerking, ma è solo per poco.

Vestito grigio metallizzato in stile spaziale, ben coperta, sulle note di We can’t stop, è stata accolta da un gruppo di alieni in nero.

 Con uno dei quali ha accennato la danza a colpi di natiche già vista ai Video Music Awards di Amsterdam.

Ad accompagnarla la nana Little Britney. Miley ha introdotto il conduttore della serata Lmfao che dopo un avvio in completo nero, dicendo di sentirsi troppo vestito, si è tolto l’abito con un colpo solo rimandendo in mutande.

 Primo vincitore della serata Bruno Mars, che si aggiudica il Best Song con Locked Out Of Heaven. Nel pubblico anche Lapo Elkann. Impossibile non notare il suo completo rosso. Qualche lamentela su Twitter tra gli spettatori italiani per i problemi di audio nel corso del red carpet.​

Miriam Di Pisa: vincitrice di io canto

Occhi azzurri e tanta determinazione. La quindicenne Miriam Di Pisa di Misilmeri (Palermo) ha vinto la quarta edizione di “Io Canto”. E’ stata la più votata della squadra vincente di Claudio Cecchetto. “Amo cantare, – spiega Miriam in esclusiva a Tgcom24 – e ancora di più Adele. Il mio futuro? Laurea in legge e fare l’avvocato nella mia Sicilia”. La cantante si è aggiudicata un percorso formativo in America, alla New York Film Academy.

 Io canto, Gerry scotti,  Miriam di pisa,  Claudio cecchetto,  Mara maionchi

Miriam ha battuto al televoto col 57% delle preferenze l’altra favorita alla vittoria finale Matilde Nicoziani. Dunque l’altro trionfatore è Claudio Cecchetto che con la sua squadra ha battuto Mara Maionchi.

La giuria di qualità formata dai rappresentati delle maggiori radio italiane ha eletto, tra i moltissimi brani inediti inviati nei mesi scorsi dagli iscritti alla SIAE, l’autore e il giovane interprete più radiofonici: “Grazie Ma” interpretata da Miriam Di Pisa e Marco Muraro con testo di Cristian Calienni e musica di Cristian Calienni con Luca Sala.

 Mentre il brano più votato dal Web è stato “L’airone” cantato da Nicola Paltrinieri con testo e musica di Lorenzo Vizzini che ha collaborato con Ornella Vanoni al suo ultimo album “Meticci”. Questi e altri brani sono inclusi nella doppia compilation di “Io Canto”, già nei negozi.

Ai miei compaesani che mi hanno votata, ma anche a tutti gli altri che lo hanno fatto. A mia sorella, mia madre e tutta la mia famiglia.

Ti ha sempre sostenuta la tua famiglia nella tua scelta artistica?
 Da sempre. Sin da quando ho iniziato a 7 anni a cantare nel coro della Chiesa. Comunque non ho mai pensato di studiare canto, questo per me è un hobby a cui tengo moltissimo ma a cui non posso dedicare molto tempo perché studio a scuola.

 Quali sono i tuoi cantanti di riferimento?
 Adele. Non a caso il mio cavallo di battaglia è “Set Fire to the Rain”. La amo perché ha quell’irresistibile e bellissima venatura black.

Con chi hai legato di più a “Io Canto”?
 Ma un po’ con tutti anche perché sinceramente non abbiamo avuto modo di approfondire la nostra conoscenza. Abbiamo convissuto nello stesso albergo e spesso ci divertivamo facendoci gli scherzi tra stanza all’altra… Ma forse questo non si poteva dire (ride, ndr).

Chi meritava la vittoria, a parte te?
 Proprio Matilde perché il suo modo di cantare sciolto ed elegante mi ha sempre

 

Max Pezzali: “Un tour per celebrare 20 anni di carriera e inviterò Mauro Repetto” video

Sold out al PalaBam di Mantova per la prima tappa.

max pezz.jpgVentotto canzoni e oltre due ore di festa e celebrazione di vent’anni di carriera. Max Pezzali ha lanciato “Max 20 Live Tour” con prima tappa al PalaBam di Mantova sold out.

 “Ho perso 24kg e sul palco mi sono divertito perché sono riuscito a scatenarmi”, ha detto il cantante a Tgcom24.

 Previsti grandi ospiti a Roma e Milano. Di certo in una data top secret ci sarà anche l’ex 883 Mauro Repetto.

Il concerto si è aperto col nuovo singolo “Ragazzo inadeguato”, “I cowboy non mollano” (che è anche il titolo della sua autobiografia), la canzone che ha spopolato questa estate “L’Universo tranne noi”. A seguire i grandi successi come “Gli anni” (sul megaschermo scene di film e telefilm cult da “Ritorno al futuro” a “Happy Days”), “Come mai”, “Sei un mito” (accompagnato dal videoclip originale in bianco e nero con Repetto), “Hanno ucciso l’uomo ragno”, ma anche “La regola dell’amico”, “Con un deca” arricchita dal botto di otto cannoni con banconote false di dieci mila lire col viso di Pezzali e “Nord Sud Ovest Est”.

 A chiudere il medley acustico tra pianoforte e chitarre “Nient’altro”, “Ti sento”, “Io ci sarò”, “Eccoti”, “Canzone d’amore”. Infine “Sempre noi”. Il dj Shablo ha mixato in diversi momenti dello show i brani, regalando una atmosfera da disco.

 Lo spettacolo è ricco, e in tempi di crisi non è poco, tra scenografia ad effetto e luci calde e avvolgenti con al centro i fan del cantante ripresi più volte dalle telecamere per apparire sui cinque megaschermi. Da segnalare la valida band dall’ex Bluvertigo Sergio Carnevale (batteria) al richiestissimo Davide Ferrario (tastiere, voce, chitarrista) che ha dato la giusta energia ai brani in scaletta.

Max ha tracciato un bilancio della serata al termine del concerto: “Avere un tour che parte bene dal punto di vista dell’allestimento è un buona partenza. Tutto questo è stato reso possibile grazie ai fan che hanno comprato a scatola chiusa lo spettacolo con sold out quasi ovunque.

 Io ho voluto ringraziarli con una grande resta in cui celebriamo vent’anni di musica iniziati con gli 883. Quando cantano insieme a me è sempre un bell’effetto e mi arriva tutta la l’energia del pubblico”.

 Dall’annuncio del tour, in poco più di due mesi sono triplicate le date di Milano (18-19 novembre) e Roma (26-27 novembre), molte delle città in calendario a novembre e dicembre hanno già registrato il sold-out, e sono state aggiunte nuove date per il mese di febbraio 2014.

Backstreet Boys tra amore e forza video

 I Backstreet Boys presentano in anteprima Web a Tgcom24 il nuovo video “Madeleine”, tratto dall’ultimo disco di inediti “In A World Like This”. Nick Carter, Howie Dorough, Brian Littrell, AJ McLean e Kevin Richardson hanno trascorso qualche ora in Italia per la promozione a “Domenica Live” e alla finalissima di “Io Canto”.

Backstreet Boys,  Madeleine,  Nick Carter,  Howie Dorough,  Brian Littrell,  AJ McLean,  Kevin Richardson

Uscito in tutto il mondo lo scorso 30 luglio, “In A World Like This” è stato anticipato dal singolo che da il titolo all’album, mentre “Madeleine” è il secondo singolo di lancio.

Il nuovo disco è entrato al quinto posto della classifica Billboard’s Top 200, e segna il debutto per l’ottava volta consecutiva in Top 10 US di un loro lavoro. Debutto dell’album in top 5 anche in molti Paesi europei.

Mannoia, il 23 dicembre a Roma grande live-omaggio a Dalla

 fiorella.jpgIl 23 dicembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, Fiorella Mannoia presenterà in concerto non solo gli undici brani di Lucio Dalla che ha incluso nell’album-omaggio ”A te”.

 L’album uscito il 29 ottobre (e piazzatosi subito al terzo posto degli album piu’ venduti), ma anche altri brani dell’immenso repertorio del cantautore bolognese per un evento straordinario interamente dedicato alla musica dell’artista scomparso due anni fa.

Per la serata-evento Fiorella Mannoia sarà accompagnata sul palco dai 30 elementi dell’Orchestra ”Sesto Armonico”, alla cui direzione si alterneranno i Maestri Peppe Vessicchio, Pippo Caruso, Stefano Zavattoni, Marcello Sirignano e Paolo Buonvino e dalla sua band composta da Carlo Di Francesco, produttore dell’album ”A Te”, alle percussioni, Davide Aru alla chitarra, Fabio Valdemarin al pianoforte, Luca Visigalli al basso e Diego Corradin alla batteria.

Fabri Fibra, domani la prima delle 3 date evento di Guerra e Pace Tour

Musica: Fabri Fibra,  3 date, evento di Guerra e Pace TourTerminate le prove del tour, Fabri Fibra si appresta da domani a salire sui tre palchi di Roma, Milano e Napoli con uno spettacolo che ha un significato particolare nella sua carriera artistica perché la racchiude tutta.

 Sia la data di Roma, domani all’Atlantico Live, che quella di Milano, il 12 novembre all’Alcatraz, sono gia’ sold out.

 Il 16 novembre, poi, Fabri Fibra si esibira’ al PalaPartenope di Napoli, dove ospitera’ sul palco Clementino.

La scaletta è costruita e studiata con cura e precisione da Fibra, con una sequenza che incorpora tutto il suo vissuto in musica e dove è possibile ritrovare i due aspetti più estremi del suo lavoro, dalla guerra alla pace, in una successione di testi, di battaglie liriche che hanno tracciato un indelebile segno nel panorama musicale italiano. Insomma scorrono, in un solo live, Mr. Simpatia, Turbe Giovanili, Tradimento, Controcultura, Guerra e Pace.

X Factor, eliminato Alan. Aba al ballottaggio tra le polemiche: “Scenografia suicidio” -Video

Terza puntata live per XFactor, dedicato alla musica anni ottanta, che ha visto l’eliminazione di Alan. Dopo l’ingresso dell’ospite internazionale, John Newman con la sua hit “Love me again”, è iniziata la gara con gli Ape Ascape di Simona Ventura che si sono esibiti in una convincente “Smells like teen spirit” dei Nirvana.

XFactor, alan, eliminato, aba

E’ stata poi la volta di Gaia in “I’ll stand by you” dei Pretenders, Alan con “Black hole sun” dei Soundgarden, Valentina in “Ghetto superstar” e Michele in “Cieli neri” dei Bluvertigo. Per il giudizio del televoto hanno avuto accesso alla quarta puntata di giovedì prossimo Michele, gli Ape Escape, Fabio, Valentina e Gaia mentre Alan è andato a rischio eliminazione.

 Ha paerto la seconda manche Aba con “Why” di Annie Lennox, che provoca qualche critica tanto per la scenografia che per l’interpretazione (“Questa scenografia è stata un omicidio per te” e “Volete buttarmi fuori anche Aba”), seguita da Andrea, con “Digging in the dirt” di Peter Gabriel, Violetta che esegue “Friday I’m in love” dei Cure, gli Street Clerks con “Baby one more time” di Britney Spears e Roberta con “All that she wants” degli Ace of Base.
 Dopo il duetto Mika e Chiara che hanno cantato “Stardust”, si è dato spazio al televoto, che ha visto Aba a rischio eliminazione avere la meglio siu alan all’ultimo scontro (VIDEO)

Classifica musica italiana del 7 novembre 2013: in vetta Renato Zero

renato z.jpgRenato Zero è il primo leader della classifica di musica italiana del mese di novembre 2013. Con il suo nuovo album Amo – Capitolo II.

Iil cantautore romano si è subito imposto nella top ten precedendo altre due new entry: Jake La Furia, secondo con la sua Musica Commerciale, e Fiorella Mannoia, terza con A te.

 Scivola fuori dal podio Elisa, quarta con L’anima vola, mentre Emis Killa perde addirittura cinque posizioni passando dalla prima alla sesta con Mercurio e preceduto anche da ConVoi di Claudio Baglioni.

 Jovanotti si allontana dalle posizioni di vertice e scende al settimo posto con Backup 1987-2012, ma è pur sempre ancora in top ten a 49 settimane dalla pubblicazione del suo best of.

Lorenzo Cherubini non è comunque l’unico a perdere posizioni: scivolano in fondo alla classifica anche le amiche di Amici Alessandra Amoroso, che scende dal quarto all’ottavo posto con Amore Puro, ed Emma, che passa dall’ottavo al decimo con Schiena.

 L’unico in controtendenza è Andrea Bocelli che risale di due posizioni ed è nono con Love in Portofino. Fuori dalla top ten Io non appartengo più di Roberto Vecchioni, Gioia dei Modà, Fisico & Politico di Luca Carboni e #Prontoacorrere di Marco Mengoni.

Ecco la classifica di musica italiana del 7 novembre 2013 con i 10 album italiani più venduti secondo la top ten degli album Fimi-GFk:

1. Renato Zero – Amo Capitolo II (NE)
2. Jake La Furia – Musica Commerciale (NE)
3. Fiorella Mannoia – A Te (NE)
4. Elisa – L’Anima Vola (-1)
5. Claudio Baglioni (-3)
6. Emis Killa – Mercurio (-5)
7. Jovanotti – Backup 1987-2012 (-2)
8. Alessandra Amoroso – Amore Puro (-4)
9. Andrea Bocelli – Love in Portofino (+2)
10. Emma – Schiena (-2)

Gigi D’Alessio in radio con ‘Notti di Lune storte’ video

musica,gigi d'alessio,radio,'notti di lune storte,video'Da domani sarà in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali ‘Notti di Lune storte’, il nuovo singolo di Gigi D’Alessio che precede l’uscita dell’album ‘Ora’, atteso per il 19 novembre.

‘Notti di Lune storte’ (Sony Music) racconta le difficoltà e le cadute del percorso di vita di un uomo.

 Il testo e la musica sono dello stesso D’Alessio che ha prodottio il brano con Adriano Pennino, anche curatore degli arrangiamenti.

 Al basso Pino Palladino, alle chitarre Michael Thompson, alla batteria Alfredo Golino e alle tastiere Adriano Pennino.