Gazzè torna sul palco! Arriva oggi il cd live di “Sotto Casa” video

La “data zero” è mercoledì 6 novembreal “Plauto Teatro Studio” di Caserta.

max gazzè.jpgMax Gazzè invita tutti “Al Teatro Sotto Casa” e annuncia così la nuova tournée teatrale che partirà il 7 novembre dal Teatro Cilea di Reggio Calabria.

L’energia dell’impatto “dal vivo” di Max emerge anche dalla speciale versione di “Sotto Casa”, disponibile dal 5 Novembre, che contiene un cd live registrato durante l’ultimo tour, allo Sferisterio di Macerata.

 E per gli amanti del vecchio disco è in arrivo anche il long playing di “Sotto casa” che farà la gioia dei tanti appassionati del genere e collezionisti sempre alla ricerca del vinile mancante.

Tante le novità in serbo per questa tournée che rappresenta una nuova occasione per ascoltare, in una chiave rivisitata, gran parte del repertorio di Max: oltre alle hit dell’ultimo album di studio, vengono riproposti alcuni dei brani più popolari del suo repertorio: “Mentre Dormi”, “Cara Valentina”, “Una Musica può fare”, “Il Solito Sesso”, “La Favola di Adamo ed Eva”, “Il Timido Ubriaco”.

Dopo gli allestimenti e la data zero (6 novembre) presso il Plauto Teatro Studio di Caserta, il tour debutterà il 7 novembre al Teatro Cilea di Reggio Calabria, e proseguirà a Isernia (9 novembre, Auditorium Unità d’Italia), Pescara (10, Teatro Massimo), Genova (14, Politeama Genovese), Valdagno (15, Teatro PalaLido), Bologna (18, Teatro EuropAuditorium), Trento (21, Auditorium Santa Chiara), Cremona (22, Teatro Ponchielli), Torino (9 dicembre, Teatro Colosseo), Milano (10, Teatro Arcimboldi), Fermo (14, Teatro dell’Aquila), Perugia (16, Teatro Morlacchi) e Fasano (20, Teatro Kennedy), a Firenze (17 gennaio, Teatro Verdi).

Il tour si concluderà a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, dove Max Gazzé terrà quattro concerti dal 18 al 21 gennaio.

Max sarà accompagnato sul palco da: Giorgio Baldi alla chitarra elettrica, Clemente Ferrari al piano e sintetizzatori, Dedo alla tromba, trombone e chitarra acustica, Puccio Panettieri alla batteria e dal quartetto d’archi “Euphoria